Il Laboratorio MechLav ha vinto numerosi progetti di ricerca, a livello regionale, nazionale e internazionale.
Ne citiamo alcuni tra i più significativi.

Progetto I4S INDUSTRIA 4.0 SICURA

Mira a mitigare i rischi informatici causati dall’adozione dei paradigmi industria 4.0.

Si svilupperanno metodologie e strumenti per l’analisi del rischio informatico, migliori pratiche innovative per il progetto, l’installazione, la conduzione e la manutenzione di impianti produttivi connessi; soluzioni tecnologiche innovative per la sicurezza.

Progetto COORSA

Collaborazione tra Operatori e Robot manipolatori mobili Sicuri per la Fabbrica del futuro

Progetto TASC

Ha sviluppato soluzioni innovative di ibridizzazione idraulica-elettrica per aumentare l’efficienza dei sistemi di distribuzione di potenza nelle macchine agricole, con un focus particolare non sugli aspetti legati alla trasmissione del moto, quanto su tutta la parte relativa alla gestione dei bisogni energetici dei sistemi ausiliari. Nell’ambito di TASC, a partire da una serie di test sperimentali volti a individuare i consumi e le potenze richieste nelle più significative situazioni di utilizzo, sono stati sviluppati modelli di simulazione che hanno portato ad una piattaforma di prototipazione virtuale, per studiare e sviluppare i prototipi di componenti ibride. I prototipi verranno infine sperimentati su di una macchina agricola reale, disponibile sul mercato. 

Progetto SBDIOI40

Servizi Big Data In e Out per Industria 4.0: da shop-floor a post-vendita

Il progetto prevede soluzioni che vadano nella direzione di una economia di servizio attraverso la servitizzazione sia dei processi di produzione (all’interno della fabbrica – in) sia dei servizi di post-vendita (al di fuori della fabbrica – out). Si prenderanno in esame due principali filiere di eccellenza: automazione e alimentare industriale. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente.

Progetto RIMMEL

Rivestimenti Per Componenti Meccanici In Acciaio E Leghe Di Alluminio Con Additive Manufacturing.

Si propone di sviluppare tecnologie di fabbricazione e metodologie di caratterizzazione / validazione di rivestimenti multifunzionali e multiscala per componenti meccanici in acciaio e leghe di alluminio fabbricati con additive manufacturing. Le funzionalità ricercate saranno relative alle performance tribologiche e meccaniche del rivestimento, associate alla proprietà di resistenza alla corrosione, alla idrofobicità e oleofilicità. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente.

Progetto EFFLICS

Eco Friendly FLuidICS for Fluid Power.

Il progetto intende ridurre, e in prospettiva di eliminare, l’utilizzo di olii minerali e di fluidi sintetici non ecocompatibile, incrementando l’impiego di fluidi maggiormente compatibili con l’ambiente (degradabili e non tossici) per tutte quelle attività industriali, agricole, edili e civili che richiedono l’impiego di macchinari di medio-grande potenza specifica. Questo obiettivo comporta di ripensare completamente la progettazione di tutti i componenti e sottosistemi coinvolti, per tenere conto delle caratteristiche dei fluidi biodegradabili. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente.

Progetto DiaPro4.0

Sistema ‘cost-effective’ multisensore di Diagnostica-Prognostica integrato in azionamenti meccanici dell’Industria 4.0.

Il progetto intende sviluppare strumenti di costo competitivo, integrati nelle macchine al fine di diagnosticarne l’usura e i guasti, di prognosticarne la vita residua. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente.

Progetto COMPRENDO

Intende realizzare il prototipo di una piattaforma, in grado di supportare la realizzazione di videogame a supporto di percorsi di inclusione didattica e formativa. La piattaforma sarà in grado di erogare i servizi necessari la realizzazione veloce ed efficace di videogame a supporto di percorsi di inclusione didattica e formativa. Progetto POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente.

Progetto METAGEAR

Si è occupato di sviluppare strumenti innovativi per la progettazione e realizzazione di ingranaggi e trasmissioni, da mettere a disposizione del tessuto industriale dell’Emilia-Romagna, uno dei più attivi al mondo nella progettazione e produzione di ingranaggi e meccanica di precisione. Si tratta di una piattaforma software integrata per progettare, simulare e ottimizzare ingranaggi e trasmissioni, tenendo conto delle tecnologie costruttive, sia in relazione ai materiali e alla finitura superficiale sia rispetto alle tecnologie robotizzate di assemblaggio.

metagear

Progetto GST4Water

Progetto di ricerca industriale, finanziato dal POR FESR della Regione Emilia-Romagna nel biennio 2016-2018.
Il progetto ha visto la collaborazione dei laboratori di ricerca dell’Università di Ferrara, di Bologna e dell’Enea sui temi dell’uso consapevole dell’acqua; in particolare il gruppo di ricerca del MechLav si è occupato dei sistemi di telemonitoraggio dei consumi idrici presso abitazioni, piscine e laboratori in diverse località del territorio regionale.
gst4water

Progetto SORT

Nell’ambito del Programma Smart City, finanziato dal MIUR nell’area “Waste Management”, questo progetto si è occupato dello Sviluppo di sistemi tecnologici innovativi integrati per lo spacchettamento, l’organizzazione delle scorte, il tracciamento dei prodotti alimentari sprecati finali. Questo progetto si propone, attraverso un forte impegno tecnologico, di ridurre a zero gli sprechi alimentari andando a riutilizzare il cibo scaduto per creare mangimi per l’allevamento e concimi naturali per l’agricoltura oppure per creare energia. Gli imballi invece vengono differenziati tra loro in base al tipo di materiale e riciclati al 100% per ridurre drasticamente l’impatto ambientale delle confezioni.